Al momento gli ordini non sono attivi dal tuo territorio. United States

Iniziativa Benefica Dieci Lune

Il progetto Dieci Lune: un impegno sociale
Nel 2012 Baby Expert si è fatta promotrice del progetto Dieci Lune, dedicato alla memoria di Nino Cenci, ideatore e fondatore dell’azienda friulana.
L’iniziativa, che ha scopo benefico, è nata dalla consapevolezza dell’azienda di avere una responsabilità sociale unita alla volontà di coinvolgere le neo mamme in un progetto dedicato ai bimbi meno fortunati. È nato così l’invito per le neomamme a scrivere una “letterina” al proprio bambino raccontando le aspettative per la sua futura vita. I pensieri più belli sono stati poi raccolti in un volume i cui proventi vengono devoluti al progetto “Una scuola per Guidiguis” promosso dall’Associazione Missiòn Onlus, che ha permesso nel 2012 la costruzione di una scuola elementare e di un pozzo d’acqua potabile nel villaggio di Guidiguis in Camerun, nel 2013 l’acquisto di banchi, armadietti, libri di testo e materiale didattico per la scuola e nel 2014 la costruzione di 4 nuove aule per la scuola elementare nel villaggio di Maga in Camerun.

Perché tutti i bambini hanno diritto di nascere in un mondo migliore, che gli permetta di crescere in salute e con tutta la serenità di cui hanno bisogno per diventare gli uomini di domani. Quegli uomini che sapranno rendere questo mondo migliore di come l’hanno trovato, sempre più bello e sempre più a misura di bambino.

Attraverso il progetto “Dieci Lune”, grazie all’aiuto di tanti sostenitori, abbiamo raggiunto grandi obiettivi:

2012

- Costruito una scuola elementare nel villaggio di Guidiguis (Camerun).

- Realizzato un pozzo nel villaggio di Guidiguis.

2013

- Acquistati banchi, armadietti, libri di testo e materiale didattico per la scuola di Guidiguis.

2014

- Costruite 4 nuove aule per la scuola elementare nel villaggio di Maga ( Camerun).

…ma c’è ancora molto da fare.



Contribuisci anche tu, acquista il libro 10 Lune

Il volume è acquistabile seguendo questi semplici passaggi: 

  • Versa a favore dell'iniziativa benefica "Una scuola per Guidiguis" € 20,00 (€ 18,00 + € 2,00 di spese di spedizione) tramite bollettino postale o bonifico bancario, ad uno dei conti sotto indicati. 

  • Inviaci con fax (0432.759889) o mail (diecilune@babyexpert.it) il cedolino di avvenuto pagamento indicando l'indirizzo a cui vuoi ricevere il volume, che ti verrà poi recapitato al più presto. 

  • Ti ricordiamo che l'importo inviato è detraibile ai sensi dell'art. 15 comma 1° lett. i-bis DPR 917/1986. 


Conto corrente postale
n° 65921272
Intestato a: Associazione Missiòn Onlus
Causale del versamento: Progetto N. 003/11 – Una scuola elementare per Guidiguis.

Conto corrente bancario
IBAN: IT60 I050 1812 0000 0000 0115 995
Beneficiario: Associazione Missiòn Onlus
Via Treppo 3, Udine
Causale del versamento: Progetto N. 003/11 – Una scuola elementare per Guidiguis.



Le letterine vincitrici

1° Classificata: Simona Cuccioli - Agrate Brianza (MI)

Lara, mio dolcissimo Amore,

sei nata una mattina di metà gennaio.

Dicono ci fosse silenzio per le strade: quel silenzio figlio del gelido inverno eppure io ricordo solo musica, musica nella mente, musica nelle orecchie, musica nel cuore che impazzito teneva il ritmo dei miei pensieri.

Dicono ci fosse freddo nell'aria: quel freddo che senti sotto la pelle, dentro le ossa, quel freddo che ti fa venire voglia di coccole, coperte e cioccolata bollente, ma io ricordo solo caldo, caldo sulle guance, calde le mie mani, calda, morbida, imbottita persino la paura del non sapere cosa sarebbe successo. 

Dicono che tutti intorno vivessero la loro normale quotidianità fatta di mezzi sorrisi e umori malandati ma io ricordo solo euforia e amabili parole.

Dicevano saresti nata quel giorno. E quel giorno sei nata. Piccole le mani per afferrare, piccoli i piedi per camminare, piccoli gli occhi per guardare oltre noi che stravolti dall'amore ti tenevamo stretti e un po' impacciati tra le nostre braccia. E poi il pensiero corre tra notti passate a coccolarti, al di fuori di ogni teoria e di ogni libro letto, tra nuove espressioni e nuove scoperte, tra lo svelarti ogni giorno un meraviglioso impasto in cui farina, latte e zucchero si mescolano rendendoti ora concreta come papà ora astratta come mamma. Ti vedo crescere e crescere è cosa tanto seria e ardua quanto meravigliosa e spontanea perché difficile e stupendo sarà capire cose, e dare nuovi nomi a nuove emozioni. 

Tante parole ti dirò e tante parole dirai tu al mondo ma se ora mi concentro su un pensiero che da solo è in grado di estendere tutto quanto sta rinchiuso nel mio cuore, questo ti dirò: ci saranno nella vita gioie incontrollabili ma anche momenti in cui un timore per qualcosa scalpiterà dentro te e il suo solo esistere ti toglierà il fiato. Per quanto piccola agli occhi degli altri la difficoltà sarà grande per te che la vivrai e grande sarà la voglia di non dire quanto grande la voglia di urlare. Beh Amore sappi che in quel momento le mie orecchie saranno lì per ascoltarti, il mio sguardo lì per guardarti, le mie mani lì per accoglierti, le mie braccia per sorreggerti, le mie parole lì per toglierti quel peso dal cuore e ridare sollievo ai tuoi tumultuosi pensieri e così riportarti sulla Luna.

Non posso prometterti non ci saranno mai musi lunghi tra noi, incomprensioni e piccole grandi arrabbiature ma una cosa ora e per sempre è garantita: niente silenzio e niente freddo perché solo di musica e calore sarà fatto il nostro crescere insieme. 

Ti amo.

La tua piccola mamma



2° Classificata:Paola Briano – Vallecrosia (IM)

A Gaia, 3 mesi.

Mi auguro che tu possa avere sogni grandi da realizzare, di avere un cuore pulito e leale, di avere il coraggio di mostrarti al mondo sempre e comunque per quello che sei, di non abbassare mai la testa davanti all'ipocrisia e alla malizia di certe menti. Mi auguro che tu abbia la curiosità di leggere un libro, una poesia, di guardare un quadro, di conoscere posti e persone nuove senza alcun pregiudizio.

Mi auguro che tu possa sempre guardare negli occhi chi hai davanti e che tu possa credere nell'amicizia e nell'amore vero. Mi auguro che tu non sia mai giudice o carnefice o un cacciatore di streghe, ma che possa sempre vedere e non guardare, che tu sappia tendere la mano e non nasconderla in tasca.

Mi auguro che tu non spenda il tuo tempo in chiacchiere inutili, ma che tu abbia la forza di modificarti sempre. Mi auguro che tu non ti faccia abbagliare dalla vita facile, dalle lucine colorate e dalle maschere della gente che non sa indossare la propria anima. Mi auguro che tu sappia amare... un animale... una pianta... il prossimo... senza mai ferire perché sei stata ferita e senza mai chiuderti dietro porte senza chiavi.

Mi auguro che non diventi un contenitore vuoto, che non smetta mai di cercare e di capire e che tu sia circondata da persone corrette e pulite che non ti voltino le spalle mai e che tu sappia rispettare a tua volta.

Questo ti auguro... per me... per te... e per tutte le persone che amo… perché questo mi hanno insegnato mio padre e mia madre e questa è la valigia che mi porto dietro... chi non sa vedere non ha strumenti per farlo e me ne dispiaccio... perché non vedrà mai. 



3° Classificata: Wanda Garritano - Marano Marchesato (Cs)

Ciao amore di mamma,

oggi è una giornata molto calda, un filo di vento muove le foglie degli alberi mentre io sono seduta vicino questa finestra... Penso a come sia bella la vita... questa parola cosi piccola e piena di eterno è qui per noi... la vita sei tu... la vita sono io...

Un giorno mi chiederai con le tue guance rosse, il tuo nasino a patatina e i tuoi occhioni immensi "mamma cos'è la vita?" ...Ti prenderò per mano... ti porterò vicino questa finestra, ti mostrerò la natura in tutte le sue forme, ti abbraccerò e ti dirò "questa è la vita..." tu che respiri quest'aria, tu che osservi questi colori... tu che mi chiami mamma...

Amore mio... sei qui... dentro di me... cosi piccino ancora... ma se tu solo sapessi che voglia di VITA mi stai regalando...

Grazie di esistere...

Ti voglio bene...

la tua mamma



Gli obiettivi raggiunti

REALIZZATE NUOVE AULE PER LA SCUOLA ELEMENTARE DI MAGA OBIETTIVO RAGGIUNTO

2-Ricreazione-(3).jpg



DIOCESI di YAGOUA – CAMEROUN, REGIONE DELL’ESTREMO NORD 

Grazie al sostegno di tante persone di buona volontà e all’impegno instancabile degli operatori sul territorio, la scuola di Maga è diventata una realtà. Nell’anno 2014 è stato costruito uno stabile di 4 nuove aule dando cosi la possibilità a 4 classi, di circa 60 alunni per classe, di avere delle vere aule. I bambini, lasciate le capanne provvisorie fatte di fango e paglia in cui seguivano le lezioni, oggi possono continuare il loro corso di studi in aule in muratura confortevoli e attrezzate di servizi igienici e acqua.

Attualmente i bambini iscritti alla scuola sono circa 602 cosi suddivisi: 2 classi di prima, 2 classi di seconda, 2 classi di terza, 2 classe di quarta, 1 classe di quinta, e 1 classe di sesta. 

Un sentito ringraziamento a tutte le persone che hanno contribuito al raggiungimento di questo obiettivo. Molto c’è ancora da fare per questa terra dove la povertà non lascia margine a prospettive di vita dignitosa. Soprattutto i bambini, la nostra priorità, hanno bisogno ancora di tanto aiuto. Altri villaggi aspettano di essere supportati per dare un futuro ai più giovani, coloro i quali avranno in mano il destino della vita del loro paese.

Grazie da tutti i bambini del Camerun.

Baby Expert, impegnata in questo progetto di sviluppo, ringrazia tutte le persone che, attraverso l’acquisto del libro "Dieci Lune" o con un libero gesto di aiuto, contribuiranno a rendere concreto il cammino di solidarietà intrapreso.

 

Report - Anno scolastico 2013-2014 

In questo nuovo anno scolastico 2013-2014 appena iniziato, la scuola di Guidiguis non ha avuto un aumento di alunni (135 alunni x 5 classi) anche se quest’anno è iniziata anche la quinta elementare. 

A settembre abbiamo potuto comunque consegnare ancora 15 banchi per completare il bisogno, ma soprattutto dei tavoli e delle sedie per i maestri, e degli armadi, uno per classe, dove finalmente i maestri e il direttore possono depositare i vari documenti e testi scolastici.

Inoltre abbiamo potuto fornire dei nuovi testi scolastici che sono migliori a livello didattico e pedagogico. E’ un modo per incoraggiare la scuola attraverso gli insegnanti e i bambini e incoraggiare così tutto il villaggio di Guidiguis. Per quanto riguarda la diminuzione dell’effettivo nella scuola di Guidiguis, la causa principale è sempre quella delle difficili condizioni legate al lavoro agricolo dei genitori, molto legato alle difficili condizioni ambientali e climatiche. Infine non bisogna dimenticare che ci sono sempre gruppi di elefanti in divagazione, che girando per cercare il loro necessario nutrimento, distruggendo interi campi e raccolti. Come sempre questo causa la fuga di intere famiglie verso territori più propizi alle coltivazioni. Ed è quanto succede anche in alcune nostre scuole, dove assistiamo ogni anno a partenze di bambini che si spostano con le loro famiglie verso zone ritenute meno precarie e più sicure. 

Accanto alla fornitura delle nuove attrezzature, gli insegnanti e il direttore sono sempre inseriti nel progetto diocesano di una formazione permanente per i maestri e i direttori, tutto con il fine di elevare la qualità delle scuole e dare ai bambini un'educazione di qualità e le basi per affrontare le scuole superiori e il loro futuro. 

Anche i maestri e il direttore di Guidiguis hanno partecipato ai momenti di formazione di una settimana previsti ogni anno nel mese di agosto, prima dell’apertura del nuovo anno scolastico. Inoltre è sempre previsto un momento di formazione più breve, 3 giorni, nel mese di febbraio come momento di verifica intermedia rispetto al lavoro svolto. Inoltre durante tutto l’anno scolastico sono state fatte, da parte dell’animatrice pedagogica, delle visite con lo scopo di aiutare a risolvere problemi organizzativi, e didattici-pedagogici.

Tutte questa attività di aggiornamento pedagogico sono sempre effettuate sotto la supervisione della Segreteria dell’Educazione della Diocesi di Yagoua e si svilupperanno parallelamente alle attività di istruzione e assistenza rivolte ai ragazzi, attraverso l’ausilio di specifico materiale didattico.

In questo modo, oltre a garantire un efficace intervento per i beneficiari nell’immediato, si porranno le basi per una diffusione futura tra gli insegnanti anche di corrette metodologie di approccio ai ragazzi.



NUOVO PROGETTO COSTRUZIONE DI AULE PER LA SCUOLA ELEMENTARE DI MAGA

DIOCESI di YAGOUA – CAMEROUN, REGIONE DELL’ESTREMO NORD

Obiettivo - Realizzazione di 4 aule scolastiche nella scuola elementare cattolica di Maga per accogliere i circa 240 alunni che adesso frequentano nelle aule provvisorie.

Il Progetto

Negli anni scorsi si è riusciti a: ristrutturare 2 aule e a costruirne altre 2; costruire 4 servizi igienici e dotare la scuola di una pompa manuale per l’acqua potabile. Attualmente 3 classi svolgono le loro lezioni sotto strutture in legno e paglia e 2 classi utilizzando delle strutture parrocchiali riadattate ad aule. Si vorrebbe costruire uno stabile di 4 nuove aule per dare la possibilità a 4 classi di 60 alunni di avere delle vere aule. Attualmente i bambini iscritti sono circa 564 : 2 classi di prima, 2 classi di seconda, 2 classi di terza, 1 classe di quarta, 1 classe di quinta, e 1 classe di sesta. Siamo consci che la somma necessaria sia notevole e confidiamo di riuscire a raccoglierla attraverso più aiuti complementari.

 

Sostenibilità del progetto

 Sostenere il processo di educazione scolastica vuol dire porre le basi per uno sviluppo umano integrale a favore delle popolazioni rurali della diocesi di Yagoua e nel caso specifico del villaggio di Maga. Da 3 anni in parrocchia ci sono un prete diocesano e una comunità di suore che, in stretta collaborazione con il Codas-Caritas, possono ben supervisionare e seguire i lavori di costruzione del nuovo edificio scolastico. Inoltre da due anni una delle suore sta lavorando direttamente nella scuola come direttrice svolgendo un ottimo lavoro. L’aumento delle iscrizioni è legato anche seguiti dal Segretariato Diocesano all’Educazione. La Diocesi, attraverso il Codasc di Yagoua assicura i corsi di aggiornamento pedagogico, attraverso l’ausilio di specifico materiale pedagogico-didattico per gli insegnanti, sotto la supervisione della Segreteria dell’Educazione. Attualmente lavorano come personale una direttrice e 9 insegnanti.

 

Report - Anno scolastico 2012-2013 

La scuola di Guidiguis ha riaperto le porte ai bambini il 3 settembre 2012 per incominciare un nuovo anno scolastico. Fin dal primo giorno il direttore e i due maestri sono stati piacevolmente sorpresi di veder arrivare molti bambini già con la loro sacchettina con i semplici materiali scolastici, lavagnetta, quaderno, biro e matita. Il primo giorno i bambini erano ben 92 ripartiti nelle 4 classi: dalla prima alla quarta elementare. Nelle settimane successive i bambini aumentavano ogni giorno e i genitori venivano ad iscriverli contenti che la scuola che hanno tanto voluto fosse aperta e pronta ad accogliere gli alunni.

Attualmente, nel mese di novembre, i bambini sono 139 con 3 maestri, di cui uno è anche il direttore e sono suddivisi in 3 aule: CE2 (quarta elementare) 38; CE1 (terza) 40; SIL e CP (prima e seconda) 61. Il direttore avendo solo 3 classi e tre maestri ha deciso di unire le prime due classi. Il maestro che tiene i più piccoli si è già ben organizzato per seguire i bambini e per portare avanti i due programmi. Certamente non è facile e seguirli tutti richiede del tempo, ma per ora questo è quello che si può fare.

A giugno abbiamo potuto fornire la scuola di altri banchi per i bambini sperando in un aumento ed effettivamente l’aumento c’è stato da 113 a 139! Ora i bambini sono comodamente seduti a due a due sui banchi e possono seguire le lezioni. Inoltre abbiamo fornito la nuova classe, la quarta, dei libri previsti per loro, un libro ogni due bambini, di francese, matematica e inglese.

I genitori si sono impagnati anche quest’anno di pagare un’insegnante d’inglese per qualche ora alla settimana.

I bisogni sono ancora molti, come descritto nel progetto, tavoli e sedie per i maestri che attualmente utilizzano i banchetti degli alunni, degli armadietti per depositare i libri, attualmente depositati su dei banchi. Tre nuove aule per poter avere nei prossimi anni aule per tutte e 6 le classi del ciclo completo delle elementari. Avere la possibilità di assumere un nuovo maestro ed arrivare a quattro.

Per quanto riguarda la formazione continua dei maestri abbiamo potuto realizzare ancora una formazione di una settimana nel mese di agosto, e ci piacerebbe continuare a realizzare piccole sessioni di formazione durante l’anno. Cercchiamo inoltre di seguire e di mantenere visite costanti nelle varie scuole e quindi anche alla scuola di Guidiguis.

 

Lo sviluppo del progetto 

Il progetto benefico in favore dei bambini del Camerun abbracciato da Baby Expert attraverso l'iniziativa Dieci lune, ha preso avvio nel 2011. Baby Expert, già intervenuta a sostegno dei lavori di costruzione della scuola, intende offrire il proprio aiuto alla realizzazione delle altre azioni previste dal progetto, che seguiranno in funzione delle necessità.

Ad oggi la costruzione della scuola, un edificio scolastico dotato di 3 aule capaci di ospitare fino a 200 allievi è completata e i bambini hanno già la possibilità di seguire le lezioni in un ambiente sano e confortevole. È stato, inoltre, costruito un pozzo per portare l'acqua al villaggio di Guidiguis.

Molto, però, vi è ancora da fare per dare loro la possibilità di crescere ed affrontare il futuro con un grado di conoscenza e consapevolezza che gli consentirà di contribuire al bene della loro stessa comunità.

Con il contributo di tutte le mamme che hanno partecipato alla realizzazione del libro e con l'aiuto di coloro che vorranno acquistarlo, sarà possibile sostenere il percorso di scolarizzazione e la crescita di questi bimbi. 

Fratel Renato Tosatto missionario dell'Associazione Missiòn Onlus che opera direttamente in Camerun presso il villaggio di Guidigus, ha inviato a Baby Expert un resoconto sullo sviluppo del progetto. 

 

La lettera di Fratel Renato. 

La scuola di Guidiguis è una delle 22 scuole cattoliche della diocesi di Yagoua. É stata voluta dalla comunità parrocchiale di Gudiguis tre anni fa ed è iniziata in piccolo con una classe nell'anno scolastico 2009-2010. Inizialmente i bambini e il maestro utilizzavano uno spazio della parrocchia adibito ad aula ed erano 45 alunni. L'anno successivo le classi erano due con 70 bambini e due maestri sempre negli spazi parrocchiali.

Con la costruzione del nuovo edificio che comprende tre belle aule spaziose e luminose, l'anno scolastico 2011-2012 ha potuto iniziare con tre classi: SIL, CP, CE1 che corrispondono rispettivamente alle prime tre classi elementari. Attualmente i bambini che frequentano la scuola sono 113: 37 alla SIL, 31 al CP e 45 al CE1, seguiti da tre maestri di cui uno è anche il direttore. Da alcuni mesi i genitori si sono organizzati e autotassati per assumere un'insegnante d'inglese per alcune ore settimanali in quanto la scuola è bilingue.

I bambini hanno incominciato a utilizzare le nuove aule precisamente il mese di ottobre. Nei primi mesi c'era stata la difficoltà dei banchi, erano pochi e molti alunni erano seduti su panchette di fortuna, ma già a gennaio tutti erano comodamente seduti su dei banchi nuovi acquistati grazie ad alcuni contributi e all'impegno dei genitori e di tutta la parrocchia di Gudiguis.

Ora resta il completamento dell'arredo scolastico, mancano tre tavoli e sedie per i maestri, che per ora utilizzano dei banchi, e tre armadietti dove depositare i libri e il materiale didattico.

Tutte e tre le classi hanno a disposizione dei libri scolastici, uno ogni due bambini, dati alla scuola dal Segretariato delle Scuole Cattoliche Diocesane, grazie al contributo del CODASC (Caritas Diocesana). 

I genitori hanno voluto fortemente questa scuola per avere un insegnamento di qualità, cioè una scuola dove i loro bambini siano seguiti da insegnanti competenti e attenti.

Il problema che i genitori stanno cercando di affrontare attualmente è come costruire un nuovo stabile per accogliere altre tre aule e magari un piccolo ufficio come direzione. In questo modo avrebbero una scuola che può accogliere il ciclo completo delle elementari. 

Probabilmente per il mese di settembre una classe utilizzerà ancora gli spazi della parrocchia perché a settembre le classi saranno 4 in attesa di un nuovo stabile e speriamo che il numero dei bimbi aumenti sempre più.

Ringraziamo sentitamente per il vostro grande aiuto e sostegno perché se i bambini ora hanno una bella scuola è grazie anche alla vostra solidarietà. 


Visti di recente

Nessun prodotto
Confronta 0